VOGLIA DI JAPPO?

***



Navigando su Youtube, ho notato questo video: Come far crescere i germogli di soia.  La signora che spiega mi sembra carina e simpatica. Video divertente, spero vi piaccia.
Lo condivido con voi.

***




Guarda questo video:

Professional Japanese Chef Preparing Sashimi









***



Il ravanello giapponese o meglio conosciuto come Wasabia japonica è una pianta proveniente dal Giappone.  Da questa pianta si può ricavare una crema o salsa verde da un gusto deciso e piccante. La si può trovare in vicinanza dei fiumi in montagna o valli di alta quota del paese. La sua crescita è generalmente spontanea ma l'uomo con tempo ha imparato a coltivarla. In commercio, questo prodotto ha un prezzo decisamente alto ed è comune trovarne di falsi. Sul mercato la si può trovare in  2 versioni: povere e pasta. Consumato fresco è ben consigliabile in quanto essiccato perde quasi totalmente il suo aroma.

La si può confondere facilmente tra i banchi del supermercato perché mischiato con polvere di rafano colorato, ne riproduce fedelmente l'odore del suo aroma quando è fresco, quindi trovare quello originale diventa un'impresa.

In Giappone è comune trovare le foglie di Wasabia japonica nelle insalate, formaggio e pane per insaporirne il gusto. Invece sotto forma di crema o pasta è generalmente usata come accompagnamento per sushi e sashimi. Questo composto deriva sì dalla pianta, ma più precisamente dalla sua radice (grattugiata fresca  è considerata il top in cucina perché ovviamente il gusto è originale).

Il Wasabia japonica ha proprietà digestive  e antibatteriche ma anche stimolante soprattutto  per il setto nasale che, se mangiato a dosi eccessive  porta alla lacrimazione !!


***


Il chirashi è una variante del sushi. Viene servita in una ciotola grande laccata, il riso sushi sul fondo e sopra il pesce crudo tagliato a lastrine e in aggiunta anche pezzetti di frutta esotica, per rendere il sapore ancora piu fresco e dare quel tocco di doce-aspro.
Il concetto di primo piatto non esiste e le portate vengono portate tutti insieme.
La cucina giapponese è raffinata e allo stesso tempo semplice. Gli ingredienti genuini e le cotture rapide e povere di grassi la rendono adatta anche ad un regime alimentare di tipo dietetico.
È una cucina sana perché predilige i prodotti stagionali, l’uso moderato e consapevole delle spezie e cotture senza grassi aggiunti, e per rispettare la natura della materia prima spesso si preferisce l’uso del prodotto crudo.
La base di questa cucina è data dal prodotto in assoluto più diffuso della cucina orientale, il riso.


Il riso subisce un processo di cottura e marinatura in aceto di riso mescolato a zucchero e sale (Omae) che lo rende colloso ed adatto ad assumere e mantenere la tipica forma a polpetta. 
Avvolto con alghe o ricoperto con pesce crudo o ripieno con frutta o pesce il riso si presta alle più svariate preparazioni.
È nota per essere una delle cucine più bilanciate e salutari del mondo, parte importante della caratteristica longevità dei giapponesi: l'ampio uso di pesce freschissimo, verdure, radici e tè verde la rende anche ideale per combattere varie forme di cancro.


***


Con giorni caldi, caldissimi, come in questo periodo, un bel piatto fresco di pesce e frutta, ci sta!!

I Chirashi al Mume, sono veramente buoni, a partire dal wasabi, grattato al momento, saporito e fresco.