Post

Visualizzazione dei post da Settembre, 2013

NAPOLI

Immagine
Museo Cappella SanSevero: Il Cristo Velato



Realizzato interamente in un unico blocco di marmo, il Cristo Velato, rappresenta un vero e proprio capolavoro dell'epoca barocca, realizzato dallo scultore napoletano il Magnifico Giuseppe Sanmartino. L'opera è conservata accuratamente al Museo Cappella Sansevero a Napoli e rappresenta il Nostro Signore Gesù Cristo morto sdraiato su un materasso e ricoperto da un sottile velo che aderisce perfettamente ogni forma e curva del suo corpo. Si può intravedere e percepire chiaramente l'agonia e il dolore nel suo viso, il corpo magro e sofferto dalle torture dovute alla corona di spine, alle tenaglie e ai chiodi scolpiti ai piedi  della statua. A riguardo del velo, si racconta che il velo fosse stato veramente steso sul corpo e con processo alchemico si sia marmorizzato rendendolo così parte dell'opera, ma le prove di un documento di pagamento attesta   proprio che lo scultore sia stato così meticoloso e preciso da rendere il Cristo V…

O' CAPRI MIO

Immagine
2012
Guardando le foto, le immagini possono sembrare ritoccate e che vedere colori del genere all'interno di una grotta siano impensabili. Impensabili perché mai viste? Impensabili perché impossibili? E impensabili perché poco credibili? Invece sono reali, così come la grotta e il colore azzurro intenso dell'acqua. Attraverso giochi di luce e di filtrazioni nell'acqua, ecco che ne deriva la bellissima colorazione azzurra e da qui la denominazione di Grotta Azzurra. Per poter osservare e ammirare tale bellezza bisogna scomodarsi su delle piccole barche a remi e stare praticamente sdraiati per entrare nella grotta guidati da marinai che per entrarci devono aiutarsi con catene legate alla roccia.

Se i visitatori sono molti, l'attesa potrebbe durare anche un'ora e l'ingresso diventare poco o più di 10 minuti per dar modo a tutti di entrare. Per chi viene da lontano per vedere la grotta Azzurra forse 10 minuti è già più che sufficiente, anche solo per vedere con i propr…

VISITANDO ERCOLANO

Immagine
2012
A 20 minuti da Napoli si trova Ercolano e il mezzo di trasporto più veloce per raggiungerla è il treno: la Circumvesuviana. Come per Pompei e Oplontis, Ercolano è famoso per i suoi scavi archeologici e per l'eruzione del 79 che la seppellì per circa 20 metri sotto terra. Ogni polvere, detrito e magma penetrò in ogni fessura, senza lasciare un minimo di spiraglio di vita. In questo modo, però è stato possibile mantenere intatto ogni singola cosa e persona. Una città fantasma a 20 metri sotto i nostri piedi. Durante gli scavi sono stati rinvenuti scheletri perfettamente conservati e persone immortalate nella loro paura e disperazione inermi nello spaventoso avvenimento. Visitando la città perduta si possono ammirare affreschi meravigliosi con i loro colori inimitabili. Passo dopo passo si possono capire i loro stili di vita e di pensiero percorrendo le diverse Insule, Ville, Terme, Giardini. Gli edifici, quasi tutti con un proprio pozzo, si presentano più piccoli, ma con uno stile…