UN SALTO NEL PASSATO A POMPEI

2012


L'UNESCO ha dichiarato Pompei "Patrimonio Mondiale dell'Umanità" nel 1997. I reperti delle città di Pompei, Ercolano e delle città limitrofe, sepolte dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C., costituiscono la testimonianza unica di una struttura sociale conservativa intatta per due millenni.


Nessuno sapeva ancora che il Vesuvio fosse in realtà un vulcano dato che aveva le stesse sembianze di una comune montagna. Chissà come sarebbe ora se il Vesuvio non avesse distrutto la città con la sua violentissima eruzione.


Possiamo capire attraverso i vari reperti il loro stile di vita e che malgrado la tragedia del momento, sembra ancora di vivere in un'epoca remota.
Durante il percorso si possono osservare calchi in gesso di cadaveri ritrovati durante gli scavi, di vasi ancora intatti, di utensili, di colonne, di case, di statue, di templi e di edifici pubblici.


Il Foro che si trova negli scavi archeologici di Pompei è stato il centro economico, politico e religioso della città.


Per chi fosse interessato è consigliabile visitarla al mattino, perchè col passare delle ore il caldo si fa veramente sentire!! In compenso si possono trovare varie fontane e rinfrescarsi.