VISITANDO ERCOLANO

2012

A 20 minuti da Napoli si trova Ercolano e il mezzo di trasporto più veloce per raggiungerla è il treno: la Circumvesuviana.
Come per Pompei e Oplontis, Ercolano è famoso per i suoi scavi archeologici e per l'eruzione del 79 che la seppellì per circa 20 metri sotto terra. Ogni polvere, detrito e magma penetrò in ogni fessura, senza lasciare un minimo di spiraglio di vita. In questo modo, però è stato possibile mantenere intatto ogni singola cosa e persona. Una città fantasma a 20 metri sotto i nostri piedi. Durante gli scavi sono stati rinvenuti scheletri perfettamente conservati e persone immortalate nella loro paura e disperazione inermi nello spaventoso avvenimento.
Visitando la città perduta si possono ammirare affreschi meravigliosi con i loro colori inimitabili. Passo dopo passo si possono capire i loro stili di vita e di pensiero percorrendo le diverse Insule, Ville, Terme, Giardini. Gli edifici, quasi tutti con un proprio pozzo, si presentano più piccoli, ma con uno stile fine, quasi sfarzoso.  

Gli scavi di Ercolano sono veramente una tappa di viaggio da non perdere. Ci sono meraviglie che con le parole sono impossibili da descrivere. L'occhio fa la sua parte. 
Grazie ai lavori di manutenzione e conservazione che Ercolano esiste ancora. Non è neanche così facile ed economico poterla preservare, infatti il fattore atmosferico è difficile da isolare, in quanto Ercolano è un vero e proprio museo a cielo aperto.